ASSEMBLEA

Modica, dopo il Tribunale «chiude» l’Ordine degli avvocati

di
In vista delle elezioni dell’organismo unitario accorpato a Ragusa, il consiglio consegna un bilancio pulito e senza pendenze. Era stato fondato nel 1946

MODICA. Chiude un altro pezzo di storia a Modica. Con la soppressione del Tribunale, è venuto meno in questi giorni anche l'Ordine degli Avvocati di Modica, istituito nell'anno 1946 e che ebbe come primo presidente l'avvocato Antonino Galfo Trombadore. Il consiglio dell'Ordine Forense ha proceduto a chiudere il bilancio, senza debiti, dopo avere estinto ogni pendenza, anche col Consiglio Nazionale Forense.

In atto il direttore, Gabriella Scivoletto, è ancora nel suo ufficio in quello che oramai è l'ex Tribunale, per gli ultimi adempimenti, anche perché, di fatto, ancora opereranno i giudici di pace fino al prossimo mese di settembre. Erano 330 gli avvocati iscritti all'Ordine di Modica che adesso andranno a sommarsi ai 556 di Ragusa, dove l'organismo è presieduto da Giorgio Assenza, in attesa delle imminenti nuove elezioni. Nei quasi 70 anni di attività, l'Ordine modicano ha avuto dodici presidenti, tre dei quali ancora in attività. Un dato importante quanto strano: il primo presidente Antonino Galfo Trombadore (1946-1948 ) era il nonno dell'ultimo, Ignazio Galfo (2012-2014). Gli altri presidenti sono stati Giovanni Ciaceri (1949-1953), Salvatore Carratelo (1953-1954), Emanuele Sulsenti (1955-1969), Ignazio Piccione (1970-1971), Giorgio Terranova (1972-1979), Antonio Cassarino (1980-1983/1992-1997), Piero Biscari (1984-1991), Guglielmo Rustico (1998-2005), Giuseppe Nigro (2006-2011) e, in ultimo appunto, Ignazio Galfo.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X