CRIMINALITA'

Scicli, è allarme dopo le numerose rapine messe a segno: controlli in aumento

di
Il territorio viene setacciato palmo a palmo

SCICLI. Le zone rurali di Scicli passate al setaccio dai carabinieri. È la risposta dei militari dell'Arma della Compagnia di Modica, Tenenza di Scicli e la Stazione di Donnalucata alla richiesta di maggiore sicurezza emersa anche dopo la rapina perpetrata ai danni di una famiglia in contrada "Farlì" fra il centro abitato sciclitano e la frazione di Sampieri. Tre le rapine che hanno messo in serio allarme gli abitanti di questa zona rurale molto abitata anche in inverno e che vede la presenza anche di eccellenze nel campo della ricettività con B&B di lusso.

I militari dell'Arma stanno setacciando il territorio rurale fra le contrade Piani, Passo Salina, Guadagna, Farlì e le zone rurali adiacenti ai luoghi dove si sono registrati i gravi fatti delinquenziali nelle sere dell'11 e del 29 dicembre 2014 e del 4 gennaio. Si controllano le case in cui abitano stranieri ma anche quelle di pregiudicati del posto.  È tenuto in alta considerazione il particolare comune emerso secondo le singole ricostruzioni delle tre rapine e cioè che una parte della banda avrebbe un accento straniero. L'allarme su un'alta presenza di stranieri in città e nel territorio rurale da mesi è sempre più insistente.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X