AMBIENTE

Rifiuti e amianto, sequestrata discarica abusiva ad Acate

Si trovava all'interno della struttura che avrebbe dovuto ospitare il nuovo mattatoio della città

ACATE. La guardia di finanza di Ragusa ha sequestrato un capannone di 1500 mq e un'area circostante di 6500 mq adibita a discarica abusiva, nel territorio di Acate. La discarica si trovava all'interno della struttura che avrebbe dovuto ospitare il nuovo mattatoio della città invece vi venivano smaltiti rifiuti come lastre di materiale edile a base di amianto, carcasse di pneumatici usati e rifiuti medico sanitari. Le fiamme gialle hanno sequestrato preventivamente l'intera area e segnalato alla procura della Repubblica di Ragusa il tutto per le ipotesi di reato per violazione delle norme in materia di tutela ambientale.

La notizia arriva nel giorno in cui Mario Spatafora, Primario della clinica di Pneumologia dell'Università di Palermo ha reso noti dei dati sconfortanti, secondo i quali "la Sicilia è la regione del Meridione con il più alto numero di casi di tumore dovuti all’amianto, tre ogni centomila abitanti. E, quasi sempre, si tratta di neoplasie mortali". "Solo nel capoluogo – ha dichiarato – contiamo quasi dieci casi di tumore all’anno per esposizione ad amianto”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X