Vittoria, vigilantes «abusivo» scoperto e denunciato

VITTORIA. Aveva lavorato come guardia giurata, fino a due anni fa. Poi aveva cessato tale lavoro e non aveva più il decreto prefettizio di nomina. Ciò nonostante, continuava a svolgere abusivamente il servizio di vigilanza armata e teneva in auto delle pistole nonostante fosse sfornito di porto d'armi. I carabinieri di Vittoria lo hanno sorpreso mentre, all'interno di un magazzino di Vittoria, svolgeva l'attività di vigilantes, ovviamente abusivo.
L'uomo, G.F., 36 anni, vittoriese, incensurato, è stato denunciato a piede libero. Nella sua auto, i militari hanno trovato una pistola Glock calibro 9x21, con un caricatore e 14 cartucce. Il porto d'armi, invece, era scaduto da due anni e non era stato rinnovato. Altre armi si trovavano invece in casa: una pistola Walther calibro 7,65 con relativo caricatore, un chilo di polvere da sparo, 50 cartucce calibro 7,65, 50 cartucce calibro 9, 79 bossoli calibro 9, 150 ogive di piombo, 3 pacchi di fulminanti e attrezzi per la fabbricazione di munizioni.
C'erano dunque le munizioni necessarie per le due armi che l'uomo, verosimilmente, continuava ad usare anche senza autorizzazione e senza porto d'armi.
Tutto il materiale e le armi sono state sequestrate. Il vittoriese dovrà ora rispondere, in un'aula di tribunale, di porto abusivo d'arma da fuoco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X