Centro storico di Ragusa, nuove iniziative
e vecchi progetti per migliorare via Roma

Ragusa, Archivio

RAGUSA. Un progetto ad ampio respiro per rendere più appetibile il centro storico di Ragusa superiore. Una sorta di lungo corridoio naturale dal parcheggio di piazza Stazione fino alla rotonda di via Roma. Con una struttura al coperto, sui due lati, per ripare l’attraversamento del ponte di via Roma. Una vera e propria galleria commerciale che possa divenire luogo di aggregazione ma anche uno spazio per eventi e manifestazioni. Il progetto di massima è stato elaborato dai progettisti incaricati dalla sezione comunale dell’Ascom.
Si attende il via libera dalla commissione centri storici. L’opera è stata inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche, dall’amministrazione comunale, per un impegno di spesa pari a 850 mila euro. «È un progetto ambizioso per restituire alla pubblica fruizione, anche nei mesi più freddi, tutto il quadrilatero del centro storico – dice il presidente dell’Ascom, Salvatore Ingallinera -. Il progetto prevede la copertura di due lati del ponte con l’eliminazione delle barriere protettive per un percorso naturale che dal parcheggio interrato di piazza Stazione si inoltri fin dentro il centro. Le condizioni meteo, specie in inverno, non consentono di passeggiare in maniera agevole sul ponte e neppure di fare una passeggiata in via Roma. Vogliamo creare i presupposti per un progetto che guardi oltre». Il presidente dei commercianti spiega che tutte le iniziative vanno condivise con gli operatori che risiedono nel centro.
«Vorrei ricordare che Ragusa ha ben tre centri storici - aggiunge Ingallinera - e durante il periodo estivo la parte più penalizzata è il centro di Ragusa superiore. D’ora in poi tutte le iniziative vanno concertate con i commercianti che sono la parte direttamente interessata del quadrilatero». Il “salotto della città”, nonostante la pedonalizzazione, non riesce ancora ad essere appetibile. «Servono iniziative ad ampio respiro – afferma Maurizio Schembari, titolare di un bar nella centralissima via Roma - con una programmazione di eventi che abbiamo il compito di fare da catalizzatore, verso il centro, per i cittadini. Anche il Comune, da parte sua, deve investire risorse per migliorare l’aspetto della vivibilità agevolando, in alcuni casi. le attività commerciali».
Gli operatori commerciali, intanto, si organizzano con eventi e iniziative. «Stiamo elaborando con i colleghi commercianti un serie di iniziative, pagate per intero da noi, per tutto il mese di settembre - precisa Schembari - si tratta di un piccolo calendario di eventi che hanno come unico obiettivo la riqualificazione del salotto della città». Qualche operatore commerciale, in passato, ha organizzato, a proprie spese, iniziative di intrattenimento ed eventi che hanno catalizzato, in centro, il pubblico delle grandi occasioni, «Le presenze turistiche in questo scorcio d’estate sono state rilevanti - conclude Salvo Iacono, titolare di un negozio di abbigliamento -; abbiamo lavorato, con i nostri due negozi, che rappresentano il brand della moda italiana nel mondo, con i turisti stranieri. La riflessione che faccio a voce alta è quella che è necessario organizzarci in maniera propositiva con varie iniziative che abbiano l’effetto richiamo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X