Scicli, controlli al mercato: scattano le sanzioni

Controlli della Polizia locale e della Guardia di finanza al mercato di Donnalucata. Arrestato un marocchino per detenzione ai fini di spaccio di droga e sanzioni contro gli abusivi
Ragusa, Archivio

SCICLI. Un arresto per droga, sequestri e sanzioni. Questo è il risultato di un servizio coordinato interforze contro l’abusivismo commerciale condotto da Polizia Locale di Scicli e Guardia di finanza della tenenza di Modica. Ieri mattina, durante la prima parte dei controlli effettuati, come predisposto dai comandanti Marina Sgarlata e Matteo Lo Bue, nella zona del mercato merceologico di Donnalucata, gli agenti in servizio hanno notato un giovane che, alla loro vista, era salito frettolosamente a bordo della propria autovettura e, con una manovra rischiosa, si è dato a precipitosa fuga. Un atteggiamento che, ovviamente, ha insospettito le forze di polizia che, a questo punto, hanno, immediatamente, allertato la sala operativa del 117. In breve si è riusciti a a risalire alle generalità dell’uomo, che, poi, è stato rintracciato. Si tratta del marocchino, A.R., 31 anni, residente a Comiso, il quale, in un primo momento, non ha dato significative giustificazioni circa il suo modo di fare. I militari hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare e, infatti, hanno trovato i motivi della fuga: hanno rinvenuto sostanza stupefacente, in quantità tale da consumare il reato di detenzione ai fini dello spaccio di droga. Per l’extracomunitario, a questo punto, è scattato l’arresto. L’operazione ha dato, come si diceva, esiti positivi considerata anche la sorte di un ambulante di frutta e verdura, abusivo, quindi privo di autorizzazioni, controllato in Via Casmene. L’uomo, G.L., 57 anni, residente a Santa Croce Camerina, dunque in trasferta, è risultato, inoltre, sprovvisto, momentaneamente, di carta di circolazione. Da ulteriori accertamenti investigativi è emerso che l’autovettura utilizzata per la vendita della merce deperibile non veniva revisionata da oltre sei anni, praticamente dal 2008. A questo punto, gli agenti accertatori hanno proceduto, oltre al sequestro della merce, a redigere un verbale amministrativo e due verbali per violazione delle disposizioni dettate dal vigente Codice della Strada. Essendo, come si diceva, i prodotti sequestrati di natura deperibile, è stato disposto di donare il tutto in beneficenza al Convento di Maria Santissima del Rosario. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook