Vittoria, il tenore Rafael Cini canta a Scoglitti: le immagini

Grande successo di pubblico nelle due serate che hanno visto grande protagonista la voce di uno dei più apprezzati tenori al mondo, Rafael Cini, esibitosi alla Capannina di Scoglitti a Vittoria. Un artista di grande spessore, brillantemente affermatosi nel campo della lirica. Molti lo definiscono "El tenor romantico" per il suo portamento ed i brani proposti che vanno dai classici della Tosca alla Traviata a pezzi celebri del repertorio napoletano come "Core ingrato" o "Torna a Surrientu", per non parlare poi di quelli che si rifanno alle sonorità del tango argentino. 40 anni di carriera, più di 15 cd realizzati, molti riconoscimenti a livello internazionale ottenuti, Rafael Cini per la prima volta ha fatto tappa in Sicilia dove ha colto l'invito dell'amico Arcangelo Mazza della Capannina a esibirsi nello storico stabilimento balneare della frazione vittoriese. "Sono venuto in Italia - racconta il tenore- la prima volta nel 2011. Sono stato a Sorrento per un omaggio a Caruso. Da allora ritorno ogni anno in questa splendida terra. Questa volta ho deciso di venire a Scoglitti e posso dire che è fantastica, bellissima accoglienza, molto rilassante". Ad applaudirlo centinaia di persone rapite dalla sua voce che li ha condotti fra le musiche del passato più note. Due serate riuscitissime grazie al padron della Capannina, Arcangelo Mazza, sempre più convinto che bisogna puntare molto sulla cultura per attirare i turisti. "Lo dimostrano queste serate - dice Mazza-. Momenti con grandi artisti allietano le nostre serate. Uno sforzo fatto da privati senza alcun contributo pubblico. Ma sono tante ancora le iniziative che a breve partiranno e che serviranno ad offrire ai visitatori tanti motivi in più per apprezzare l'operosità del territorio. Sto progettando l'apertura di uno store dove sarà possibile acquistare degli accessori spiaggia e moda mare prodotti nel nostro territorio e con un marchio locale nonché di un luogo di installazioni di arte contemporanea e della tradizione" (servizio a cura di Gianna Bozzali).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X