Un nuovo centro dialisi attivo al Busacca di Scicli

SCICLI. Attivato al Busacca di Scicli un nuovo modello di Centro dialisi ad assistenza limitata. La delibera è del commissario dell'Asp 7, Angelo Aliquò. Sono otto le poltrone dialisi che garantiranno l'assistenza a 32 pazienti nefropatici cronici e clinicamente stabilizzati, suddivisi in due turni giornalieri dal lunedì al sabato. «Ciò permetterà la realizzazione di un percorso di integrazione tra l'ospedale ed il territorio proprio perché esiste il Pta, il Presidio territoriale di assistenza, che può fornire tutti servizi socio-sanitari ed assistenziali di tipo territoriale, l'assistenza del medico di medicina generale, degli specialisti ambulatoriali, del medico del punto di primo soccorso e del medico della Residenza sanitaria assistita (Rsa) - spiega Aliquò - in questi Cal il paziente può contare sulla cura del medico e, con una cadenza settimanale, delle visite del nefrologo». La responsabilità funzionale ed organizzativa del Cal è stata affidata al dottor Claudio Caruso, dirigente medico del Pta di Scicli; con lui 6 infermieri, un capo sala, due ausiliari specializzati ed un tecnico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook