Santa Croce, sindaco dispone la Ztl: "Restituiamo il borgo ai visitatori"

RAGUSA. L''ordinanza è pienamente operativa da stamani. La zona a traffico limitata, con due fasce orarie, a Punta Secca, ha sollevato un vespaio di polemiche. Pareri contrastanti tra villeggianti e operatori commerciali. Chiusura parziale alle auto dalle 4 del mattino alle 16. L’ingresso è consentito solo ai residenti muniti di pass, ai veicoli con carrello al seguito per caricare o scaricare barche al porto, e ai mezzi di carico e scarico merci. Dalle 16 alle 4 chiusura totale alle auto con l’istituzione dell’isola pedonale. L’amministrazione comunale, inoltre, ha provveduto ad installare nuove fioriere e cestini portarifiuti. “Vogliamo restituire ai villeggianti e ai turisti le peculiarità di un borgo marinaro cosi conosciuto come i luoghi della fiction di Montalbano - spiega il sindaco Franca Iurato - lontano dal caos delle auto. Abbiamo cercato di abbellire la frazione con nuove fioriere e vasi. Un plauso va rivolto all’assessore Varcadipane. Stiamo dotando Punta Secca di nuovi bagni in un’area più centrale. L’ordinanza, comunque, è in fase sperimentale, e sarà operativa fino al 31 agosto". Un’ordinanza che ha sollevato un vespaio di polemiche tra i commercianti e i consiglieri di minoranza. “Alcune scelte andavano discusse e concertate con gli operatori commerciali durante il periodo invernale –spiega il consigliere comunale di minoranza, Luca Agnello - apprendiamo che gli esercenti sono stati convocati dall’assessore al ramo solo dopo aver firmato l’ordinanza. Ci sembra un modo poco elegante e antidemocratico redigere ordinanze che dovrebbero tutelare gli interessi di tutti inclusi gli operatori commerciali che cercano di sbarcare il lunario solo due mesi in estate. Faremo le nostre valutazioni di carattere politico alla luce del nuovo articolo 7 del codice della strada. Prima ancora di chiudere la frazione al traffico occorre predisporre tutti i servizi necessari inclusi i parcheggi, le docce, e i servizi igienici”. Gli esercenti in una lettera aperta contestano in toto la Ztl. “Solo dopo la riunione di venerdì mattina a palazzo di città – spiegano - si è venuti a conoscenza dell’istituzione di una zona a traffico limitato e isola pedonale che entrerà in vigore fino 31 agosto. Nel corso dell’incontro abbiamo chiesto un ampliamento dei parcheggi nelle zone limitrofe, per dare la possibilità alla gente di trovare un posto macchina nelle vicinanze; più pulizia e servizi alla collettività; più eventi d’intrattenimento. Ciò dovrebbe servire a migliorare il nuovo piano del traffico che così come è stato fatto presenta troppe lacune. Dovrebbero essere introdotti, inoltre, anche incentivi per l’occupazione del suolo pubblico".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook