Scicli, agibilità revocata dal Comune ai villaggi Marsa Siclà e Baia Samuele

Le due strutture turistiche colpite da provvedimenti per carenze nel sistema di smaltimento fognario. Entrambe erano sotto sequestro preventivo dal 19 gennaio
Ragusa, Archivio

SCICLI. Se fino a ieri erano stati la magistratura ed i carabinieri a radiografare i sistemi di smaltimento fognario nei due villaggi turistici di Sampieri, il Marsa Siclà ed il Baia Samuele, una nuova pagina viene scritta dal Comune di Scicli che ha disposto, facendo capo ai settori Urbanistica e Manutenzioni, specifici provvedimenti a carico delle due strutture per carenze nel sistema di smaltimento fognario.
Uno riguarda il complesso di Marsa Siclà: per esso il Comune sciclitano, in regime di autotutela, ha revocato l'agibilità dell'impianto dopo aver avviato, precedentemente, le procedure di revoca - atto propedeutico alla stessa.
Un secondo provvedimento riguarda la Sampieri srl - Baia Samuele, l'altro villaggio turistico sito sempre alla periferia est di Sampieri, per il quale è stata avviata in autotutela la procedura di revoca dell'agibilità. Sempre l'ente, in questo caso con il settore Manutenzioni che ingloba i servizi di Acquedotto e Fognatura, ha avviato la procedura per andare successivamente alla revoca dello scarico fognario nella rete comunale. Nei due villaggi, in stato di sequestro preventivo dal 19 gennaio.
UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI RAGUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook