Fissate le Primarie di centrosinistra: al lavoro per definire il regolamento

Vi parteciperanno Pd, Il Megafono, Udc e il movimento Territorio dell’ex sindaco Dipasquale
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Le primarie del Centrosinistra si faranno. Almeno questo è l’orientamento sancito in una nota, ieri mattina da Pd, Udc, Il Megafono e Territorio. Si voterà domenica 14 aprile dalle 8 alle 22 «al fine di scegliere il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra tra i candidati che saranno espressi singolarmente dai partiti della coalizione». Nominato un comitato organizzatore: ne fanno parte Nanni Frasca per il Pd, Ettore di Paola, per l’Udc, Claudio La Mattina da Il Megafono e Venerando Suizzo per Territorio. Chi concorrerà? «Piena disponibilità a fare tutto e subito - dice Suizzo, Territorio -. Noi il candidato lo abbiamo, è Giovanni Cosentini. Ora lavoriamo al regolamento». Ed oltre a Cosentini, solo un altro candidato certo, Sonia Migliore, Udc. Calabrese, il segretario cittadino del Pd afferma: «Non ho ancora sciolto la riserva. Voglio lavorare per un progetto politico di centrosinistra che abbia come riferimento programmatico la linea di Governo del presidente Crocetta. Il partito si è pronunciato sul mio nome ma tenteremo un ulteriore passaggio e poi decideremo». Perché in corsa si è messo anche Mario D’Asta della corrente renziana del Pd. Più di qualcuno dubita della partecipazione effettiva di Territorio alle Primarie di coalizione. «Noi - aggiunge Calabrese - non ci sottrarremo alla democrazia delle primarie. Vogliamo esserci. Siamo un partito di governo e di maggioranza relativa alla Regione nel sostegno a Crocetta». E quindi, Cosentini, Calabrese-D’Asta, Sonia Migliore ed un altra persona di cui Claudio La Mattina, coordinatore provinciale de Il Megafono traccia solo un identikit: «Al 90 per cento anche noi metteremo in campo un nostro nome. Sarà un laureato che non ha mai fatto politica attiva e che rispecchierà le caratteristiche che Crocetta indica: trasparenza, legalità, un profilo progressista e di area cattolica ed idee di sinistra, un moderato». Per La Mattina, ora si entra nel vivo dei programmi che «dovranno essere sottoscritti dai candidati in modo tale che non ci siano fughe, e con posizionamenti chiari fin dall’inizio». Non è un mistero che tutti stiano già lavorando alle liste. Restando ne Il Megafono, da un lato il coordinatore cittadino, Salvatore Giaquinta, dall’altro il componente del coordinamento provinciale, Aldo Bertolone. «Le liste le fa il movimento - taglia corto Concetta Fiore, co-coordinatrice provinciale - e verranno esaminate e concertate insieme».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X