Ragusa, furti al bancomat: chiuse le indagini

Contestati altri due casi alla coppia già arrestata. Loro sono Emanuele Votadoro, di 41 anni, e Daniela Giusi Guarino, di 37

RAGUSA. Altri due casi della nuova tecnica per truffe al bancomat, il 'cash trapping', i soldi intrappolati da una lamina di alluminio e del nastro biadesivo, sono contestati a Emanuele Votadoro, di 41 anni, e Daniela Giusi Guarino, di 37, arrestati dalla polizia a Ragusa, a febbraio. La squadra mobile ha notificato avvisi di conclusioni indagini. Il sistema impedisce l'uscita delle banconote, che restano incollate all'adesivo, e mandano in tilt il distributore. Il cliente pensa a un guasto e va via, poco arriva la coppia, toglie la lamina e prende i soldi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X