Sopralluogo al lungomare di Scoglitti. Il Comune: subito la messa in sicurezza

Dopo i cedimenti causati dal maltempo. Rilevanti i danni registratisi in varie zone, ora servono interventi urgenti

VITTORIA. Nuovo sopralluogo dei tecnici del comune e dell'assessore Filippo Cavallo ieri nella zona del lungomare di Scoglitti. Dopo i crolli che si sono verificati la scorsa settimana, a causa delle mareggiate, si cerca una soluzione "Il tratto interessato - spiega Cavallo - è di circa 400 metri. Un primo tratto, di quasi cento metri, si trova nella zona della Scogliera, un secondo tratto, di circa 300 metri, nella zona in direzione di Baia Dorica. Ora bisognerà approntare degli interventi di messa in sicurezza: forse il problema parte da lontano, dalle modalità con cui sono stati eseguiti i lavori per il lungomare, quasi trent'anni fa. Il riempimento sottostante alla fondazione ha ceduto: dobbiamo capire perchè. Martedì arriverà la relazione della Capitaneria di Porto, se necessario mi recherò a Palermo. Chiederemo di avere dei finanziamenti. Per sistemare il lungomare servirà una somma ingente ed il comune per ora non può affrontarla".
Intanto, il rappresentante del gruppo "Vittoria che cambia" (ex Fli), Nello Dieli, chiede che il comune si occupi seriamente di quella zona. "Si era parlato della pista ciclabile, ma anche di un nuovo Piano del traffico con l'allungamento della zona pedonale sul lungomare "Lanterna". Manca una vera progettualità. Invece, assistiamo ad uno spettacolo sgradevole: la sabbia invade la zona del litorale e ci dicono che ora sarà rimossa da privati senza alcun costo aggiuntivo. Ricordo però che la sabbia marina non può essere utilizzata come materiale inerte nella produzione di malta: il comune, per concedere tale autorizzazione, avrà avuto le dovute garanzie per un corretto utilizzo. Mi auguro che con la realizzazione del nuovo porto e dei lavori di dragaggio, tali inconvenienti vengano definitivamente rimossi". Poi il problema dei danni causati dalla mareggiata: "Sappiamo che l'Assessorato al Territorio ha previsto un finanziamento di circa un milione di euro anche per la messa in sicurezza della zona Punta Zafaglione e del litorale Scoglitti-Baia Dorica. Il finanziamento è "coordinato" dall'Ufficio Tecnico di Ragusa e sono coinvolti anche la Prefettura, la Provincia di Ragusa ed il Genio Civile. Chiediamo al comune di fare il possibile per accelerare l'iter burocratico".
"Quel progetto non è a breve termine - risponde Cavallo - abbiamo dato l'incarico, ma siamo ancora nella fase di progettazione. Per i danni della mareggiata, invece, bisogna intervenire subito".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X