Vittoria, spara a quindicenne: arrestato un uomo

Il ragazzo - giudicato guaribile in 10 giorni - si era introdotto con il padre bracciante agricolo nell'azienda agricola della madre per raccogliere cetrioli
Ragusa, Archivio

VITTORIA. Un bracciante agricolo di 31 anni è stato arrestato ieri sera a Vittoria dai
carabinieri con l'accusa di aver ferito con un colpo di fucile da caccia calibro 12 caricato a pallini uno studente di 15 anni di Gela che insieme con il padre bracciante agricolo, si era introdotto nell'azienda agricola della madre, in contrada Cava Albanello, per raccogliere cetrioli. Il ragazzo, trasportato in ospedale dal genitore, è stato giudicato guaribile in 10 giorni per ferite da arma da fuoco al torace e al cranio e poi dimesso.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno arrestato il 31enne per tentativo di omicidio e porto illegale di arma comune da sparo. L'arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa. L'arma, detenuto legalmente dal padre del 31enne, è stata sequestrata così come un secondo fucile. Entrambi erano entrambi custoditi senza le necessarie cautele perché riposti in un armadio di legno sprovvisto di chiusura a chiave.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X