Aeroporto di Comiso, vertice del Cda a Catania

La società «Soaco» ha deciso di avvalersi dell'apporto dell'ingegnere Pierluigi Dini, ex team leader di Enac
Ragusa, Archivio

COMISO. Nuova riunione del consiglio d'amministrazione di Soaco questo pomeriggio a Catania. In agenda adempimenti importanti per la società di gestione che sta vivendo le settimane decisive prima dell'avvio dello scalo. La società ha deciso di avvalersi dell'apporto dell'ingegnere Pierluigi Dini, ex team leader di Enac e responsabile del Nucleo di Valutazione. Sarà una figura chiave nel management di Soaco ed avrà l'incarico di curare il completamento della certificazione della società di gestione e curerà il lavoro del secondo post holder che la società dovrà scegliere da qui a qualche giorno.

Si tratta di un'altra figura chiave per la società di gestione che ha pubblicato sul proprio sito il bando per l'individuazione del secondo post holder che dovrà affiancare Biagio Picarella. Il bando scade oggi e subito dopo si esamineranno i curricula. "Nella prima fase il post holder sarà solo Picarella - spiega Dibennardo - si può partire così. Poi sarà affiancato da un altro collega. Dini coadiuverà nella formazione". Ma ci sono altre novità importanti. La Soaco ha scelto il responsabile dello scalo: la scelta è caduta su Santonicito, che in passato ha svolto tale ruolo a Catania, anch'egli in pensione. Inoltre, è stato individuato un ingegnere che ha già lavorato per la Tecno Engineering 2 C (la società romana che ha curato la progettazione e, al contempo la "direzione lavori" dell'aeroporto: anch'egli avrà un ruolo di consulenza nello scalo soprattutto per la certificazione dei servizi di handling e di security, ma anche per la redazione dei bandi e l'attivazione del cronoprogramma. "Il servizio di handling sarà gestito direttamente da Soaco _ spiega Dibennardo - ma l'Enac ci ha consentito di avvalerci dell'apporto di società esterne".

Ma l'attesa è soprattutto sul fronte dei contatti con le compagnie aeree. Dibennardo, insieme a Daniele Casale e Paolo Dierna (responsabili commerciali di Sac e Soaco) hanno incontrato alla Bit di Milano cinque compagnie aeree (Airone, i cui responsabili un mese fa hanno visitato l'aeroporto), Volotea, Livingstone, Darwin e Bluexpress. Altri contatti erano già stati avviati in precedenza. Pare che qualche contratto ppotrebbe essere concretizzato a breve. Il sindaco, Giuseppe Alfano, ha dato notizie confortanti durante un'assemblea dei suo partito, il Pdl, che si è svolta ieri mattina a Comiso. Dibennardo è prudente. "Tutte le compagnie aeree vogliono incentivi, o comunque particolari garanzie. Soaco dovrà utilizzare tutti i soldi della regione per pagare i servizi Enav. Questo ci limita e ci condiziona. Non tutte le scelte sono possibili sia per motivi economici, sia perché la presenza di una compagnia, in alcuni casi, limita o esclude prioritaria,mente la presenza di un'altra. Le scelte, comunque, spettano al Cda". La riunione si terrà questo pomeriggio a Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X