"Il litorale santacrocese al buio": i cittadini presentano un esposto

L’«appello» consegnato ai carabinieri della locale stazione. «Ovunque si respira un clima di grande insicurezza»
Ragusa, Archivio

SANTA CROCE CAMERINA. Un esposto diffida al Comune di Santa Croce e alla ditta privata che ha in appalto la manutenzione della pubblica illuminazione lungo la fascia costiera. L’esposto è stato presentato ai carabinieri della stazione di Santa Croce Camerina. I villeggianti e gli operatori commerciali lamentano il pessimo stato delle arterie delle borgate con buche e avvallamenti ovunque e la cattiva manutenzione della pubblica illuminazione.

«Tali inefficienze – spiegano Giovanni Pannuzzo e Tano Scillato - sono la causa dell’incremento del numero dei furti negli appartamenti. Molte strade del villaggio sono totalmente al buio e si respira, ovunque, un clima di grande insicurezza». Gli operatori commerciali alzano la voce e chiedono il ripristino del manto stradale dissestato in viale della Libertà, via del Mandorlo e Monti Iblei. «In mancanza di interventi tempestivi – aggiungono - saremo costretti ad adire a vie legali. In queste borgate, da anni, non si effettuano interventi di ordinaria manutenzione. La pulizia è carente, lo spazzamento delle strade inesistente. Chiediamo che parte delle risorse economiche prelevate dall’Imu vengono reinvestite nelle frazioni di Casuzze, Caucana e villaggio Azzurro».

Un coro di proteste di chi, gli operatori commerciali, vive tutto l’anno nelle borgate. «Abbiano ereditato una situazione difficile – tiene a precisare l’assessore alla Sicurezza del Comune di Santa Croce, Rosario Pluchino - con la manutenzione ordinaria inesistente. Sembra strano che ci si accorga solo adesso di una situazione così complessa. Stiamo provvedendo con una manutenzione ordinaria con una moderna macchina “tappabuchi”». In caso di incidenti, causati da una buca o dalle pessime condizioni del manto stradale, la responsabilità è imputabile all’ente proprietario della strada e cioè al Comune che, però, secondo la giurisprudenza, viene ritenuto responsabile dei danni provocati dalla cattiva manutenzione stradale solo se la situazione di pericolo che ha causato il danno non è al momento del fatto né visibile né prevedibile

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X