Sequestrati e rimossi i cancelli d'accesso alle spiagge

Operazione dei carabinieri nelle contrade marinare di Caucana e Punta Braccetto, sul litorale ibleo, famoso per la serie televisiva "Montalbano" di Andrea Camilleri
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Un servizio dei carabinieri di Ragusa è in corso nelle contrade marinare di Caucana e Punta Braccetto, a cavallo dei comuni di Santa Croce e Ragusa, sul litorale ibleo, famoso per la serie televisiva del "Montalbano" di Andrea Camilleri.

Su delega del procuratore della repubblica, Carmelo Petralia, che ha ottenuto un decreto di sequestro del gip, l'Arma sta sequestrando e rimuovendo diversi cancelli che occludono le strade che portano all'arenile. Il codice della navigazione vieta, infatti, la possibilità di impedire a persone o veicoli di soccorso l'accesso alle spiagge, né con cancelli o catene, che negli anni sono spuntati come funghi, ma nemmeno parcheggiando auto o piazzando chioschi o altro.

L'indagine dei carabinieri, iniziata con i controlli a tappeto dell'agosto 2012, ha portato a questa prima tranche di sequestri, ma la vigilanza continuerà nella prossima stagione balneare.

I militari hanno notificato provvedimenti di sequestro a 69 proprietari di ville, che sono indagati per abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza dei limiti alla proprietà privata. All'operazione hanno preso parte squadre dei Vigili del Fuoco di Ragusa e militari della Capitaneria di Porto di Pozzallo, che hanno rimosso cancelli, pilastri e opere murarie installate arbitrariamente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook