Emergenza idrica, si riempie il serbatoio di contrada Bruscè

I due pozzi ancora inutilizzabili. Non è stato individuato il laboratorio specializzato che possa verificare la presenza di inquinamento nell’acqua
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Non si trovano laboratori specializzati per individuare la presenza o meno del protozoo Cryptosporidium, e così il Comune potrebbe rinunciare a questo esame richiesto dall'Asp per valutare la possibilità di riaprire almeno il pozzo B. Pare non si sia trovato nessun laboratorio, almeno in Sicilia. La carenza d'acqua è ormai diventata insostenibile in città, e di contro i valori dell'inquinamento, quelli che avevano portato a chiudere i pozzi, sono rientrati. E così il Comune vorrebbe riaprirli, ma l'Asp appare più attendista. La mancanza di quell'esame, però, potrebbe far continuare il “braccio di ferro”. Che farà il Comune? Un'ipotesi è quella di riaprire, assumendosi la responsabilità, anche sulla scorta delle analisi effettuate ogni giorno presso laboratori specializzati della città. Una decisione di certo non facile, che potrebbe essere esaminata nella giornata di domani con il commissario, Margherita Rizza. Ad oggi, comunque, i due pozzi, B e B1 sono ancora chiusi. Intanto, dal Comune, fanno sapere che da ieri sera, per 48 ore, verranno chiusi gli adduttori della rete idrica che serve le zone di viale Europa e viale delle Americhe. Ciò consentirà l'accumulo dell'acqua nel serbatoio comunale di Bruscè e favorire così la fornitura, tramite la rete idrica, delle zone della città (Bruscè, via Fieramosca, via Psaumida, via Terranova, via Nenni, via Paestum, via Demostene e zone limitrofe) in cui si è registrato il maggiore problema di approvvigionamento d'acqua. Stabilito anche un calendario per la distribuzione con le autobotti. Oggi zone di via Terranova, via Psaumida, via Berlinguer, via Paestum; domani via Aldisio, via Demostene, via Diodoro Siculo, via G. Di Vittorio, via Ducezio, via Esperanto, via Fucà, via Galeno, Via A. Grandi, via La Rosa, via Mattarella, via Monreale, via Perlasca, via Prampolini, via degli Scout, via Sofocle, via Stesicoro, via Zama; venerdì via Caronia, via Cupolette, via Entella, via Erbesso, via Gorgia da Lentini, via Lilibeo, via Margani Nicosia, via Minardi, via Don M. Nobile, via Solunto, via Stiela, via Zancle. Sabato toccherà alle zone di via 426, via 502, via Africa, via Alassio, via paolo Borsellino, via Cultrone, via D’albergo Salwi, via Ramelli, via Fieramosca, via Forte dei Marmi, via Ing. D. Rondinoni, via Strasburgo, via Volontari del sangue; domenica via Rimondi, via della Costituzione, via Forlanini, via Galvani, via La Pira, via Nievo, via Righi, via Torricelli; lunedì via Anfuso, via Cefalù, via Madagascar, via Milito, via Monti, via Morgantinaq, via Mozia, via Nenni, via Ortigia, via Spadaro.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook