Emergenza rifiuti a Pozzallo, mezzi senza benzina

Carenza di fondi alla base del disservizio, ma nessuna astensione dal lavoro
Ragusa, Archivio

POZZALLO. Ancora disservizi in città nella gestione dei rifiuti. I mezzi a disposizione dei netturbini pozzallesi sono rimasti fermi per mancanza di carburante. E dalla ditta Geoambiente, la ditta che gestisce in città la raccolta rifiuti, non sarebbero arrivati i fondi utili per fare il necessario rifornimento. Niente carburante, niente raccolta rifiuti con situazioni vicine all’emergenza soprattutto nelle periferie. Carenza di fondi dunque alla base del disservizio, nessuna astensione dal lavoro.

I netturbini continuano a svolgere le loro mansioni pur avendo ancora da percepire diversi stipendi arretrati. Sarebbero in una situazione di attesa, visto che il prossimo 16 gennaio il Tar si pronuncerà definitivamente sulla questione della rescissione del contratto, non accettata dalla Geoambiente. La ditta di Belpasso a settembre scorso aveva appunto risposto alla decisione degli amministratori pozzallesi di rescindere il contratto, ricorrendo al giudice monocratico e contestando poi la successiva nuova gara di appalto, che ha visto il servizio affidato alla ditta Dusty.

L'auspicio è che per superare oggi questo ennesimo intoppo si arrivi ad un compromesso tra le parti, con Comune, Geoambiente e Prefettura, pare interpellata dalla stessa ditta di Belpasso, chiamate in causa per scongiurare l’emergenza. R.G.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook