Tenda permanente degli indigenti davanti al Comune

RAGUSA. Il presidio davanti al comune di Ragusa degli indigenti che protestano dal 27 dicembre per la decisione del commissario straordinario, Margherita Rizza, di tagliare i sussidi economici, diventa permanente con l'installazione di una tenda che consentirà ai manifestanti di non passare la notte all'addiaccio. La tenda è stata messa a disposizione da un'associazione di volontariato e può ospitare fino a venti persone. Un altro aiuto arriva dall'associazione "Sprigioniamo sapori" che porta ai manifestanti i pasti caldi preparati nella mensa del carcere di Ragusa. "E' un gesto - dice Aurelio Guccione, presidente del Consorzio 'La Citta' solidalé che ha in cura la mensa del carcere - che intende dare un segnale di sostegno concreto a chi ha bisogno. Ci sembra un fatto significativo che chi lavora in carcere possa essere d'aiuto a chi vive un momento di difficoltà".    
Intanto il commissario straordinario che regge il comune di Ragusa sta studiando alcune forme d'intervento per venire incontro alle istanze degli indigenti.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook