Carpentieri «molla» il Pdl e punta al Comune

L’ex vicepresidente della Provincia si prepara a lanciare il movimento «Adesso Modica»
Ragusa, Archivio

MODICA. «Esco dal Pdl dopo due mesi di autosospensione, di attente e faticose riflessioni. Le richieste che avevo avanzato due mesi fa, sono rimaste inascoltate: avevo chiesto meritocrazia e partecipazione, ma gli unici risultati ottenuti sono stati l’attacco alla mia persona ed una totale assenza di proposta o azione concreta, per la nostra Città di Modica».  Sono queste le dichiarazioni che pongono la parola fine alla “storia d’amore” fra l’ex vicepresidente della Provincia di Ragusa Mommo Carpentieri ed il Pdl, del quale è stato “socio fondatore”. «Ho creduto, sin dalla sua nascita – dichiara -, nel progetto del Popolo della Libertà, ho lavorato insieme a tanti amici per esso, ma ad oggi le nostre speranze sono state totalmente tradite. Lascio il Pdl perché il Pdl ha abbandonato sé stesso e quei principi per cui era nato ed aveva ottenuto il consenso, speranzoso, mio e di tanti miei concittadini». Carpentieri ha ancora voglia di impegnarsi per la propria città. «Credo ancora che la politica possa tornare alla sua vocazione primaria – commenta -, al servizio verso il prossimo per il bene comune. Credo nell'onestà, nella trasparenza e nelle scelte coraggiose, perché sono le uniche in grado di cambiare il corso della storia». Mommo Carpentieri è reduce dall’ottimo risultato personale (duemila preferenze a Modica ne hanno fatto, in assoluto, il più votato alle scorse regionali). Probabilmente partirà da questo risultato per proporsi come primo cittadino di Modica, con un progetto civico che vada al di là delle sigle di partito. “Nei prossimi giorni lanceremo – annuncia Mommo Carpentieri -, insieme a tante amiche ed amici, un movimento civico, con l’intento di “abbandonare” i contenitori ed abbracciare i contenuti ed i veri programmi per il nostro territorio. Per questo invito chi oggi è lontano, stanco e deluso dall'attuale classe politica, a farsi avanti, perché in questo progetto c'è spazio per tutti coloro che amano la vera politica, amano il proprio territorio e non hanno smesso di sognare un cambiamento per la nostra amata Modica”.  Il movimento che Carpentieri lancerà dovrebbe chiamarsi “Adesso Modica” e c’è già chi vede in lui un “identikit ideale come sindaco di Modica”. Non è un mistero, infatti, che da tempo altri movimenti guardino con favore a Carpentieri, ad esempio “Territorio” del deputato regionale Nello Di Pasquale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook