Incendio in casa a Donnalucata, nel "mirino" un pizzaiolo di Scicli

Nel rogo, probabilmente di natura dolosa, sono stati distrutti arredi e suppellettili
Ragusa, Archivio

SCICLI. Un salto a fare un controllo nella sua casa di villeggiatura e s'accorge subito che la porta di ingresso è stata forzata con la sorpresa che all'interno arredi e suppellettili sono andati interamente bruciati.

La vittima di questo incendio, di presunta matrice dolosa, un giovane pizzaiolo di Scicli, P.A., di 36 anni, proprietario della casetta di contrada Barone dove si è sviluppato l'incendio.
A denunciare il fatto è stato lo stesso giovane ai carabinieri della stazione di Donnalucata, nel cui territorio ricade per competenza la proprietà. La presenza dei vigili del fuoco, intervenuti nella frazione balneare di Scicli, è servita a constatare che non ci fossero focolai ancora accesi. Il pizzaiolo s'è accorto dell'incendio, spentosi autonomamente, solo quando è andato nella piccola abitazione di campagna che lo stesso utilizza come casa di villeggiatura.
Una volta all'interno ha visto che tutto quanto si trovava all'interno era andato bruciato.

Quasi sicuramente l'incendio si è autoestinto a causa delle imposte totalmente chiuse che hanno fermato le fiamme. Annerite tutte le pareti interne dell'abitazione; distrutti, invece, arredi e suppellettili che adornavano la casetta. Il giovane ha denunciato l'episodio ai militari dell'Arma. Al momento è stato aperto un fascicolo contro ignoti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X