Vittoria, produttori agricoli in sciopero: non mangiano da una settimana

La protesta in piazza Calvario per avere risposte dal governo nazionale. Domani i manifestanti Gaetano Malannino, Maurizio Ciaculli e Tonino Messinese riceveranno la visita dell'assessore regionale alle Politiche agricole, Dario Cartabellotta
Ragusa, Archivio

VITTORIA. E' arrivato al settimo giorno lo sciopero della fame dei tre produttori agricoli di
Vittoria che hanno avviato la protesta in piazza Calvario per avere risposte dal governo nazionale ed "evitare la moria delle aziende agricole sotto i colpi della grande distribuzione".
Domani i manifestanti Gaetano Malannino, Maurizio Ciaculli e Tonino Messinese riceveranno la visita dell'assessore regionale alle Politiche agricole, Dario Cartabellotta, mentre oggi una delegazione di "Altra Agricolturà, guidata dal coordinatore Giovanni Fabbris, ha incontrato il presidente della Commissione agricoltura al Senato, Paolo Scarpa Bonazza, che ha preso formale impegno di trasformare la piattaforma predisposta degli agricoltori siciliani in un'interpellanza urgente al governo. Lo stesso Scarpa Bonazza ha fissato per martedì alle 14 l'audizione di una delegazione di agricoltori e sindaci siciliani in commissione al Senato

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X