Allarme a Marina di Modica e Maganuco: raffica di furti nelle abitazioni

L’Associazione «Confront» ha inviato una lettera al Prefetto di Ragusa
Ragusa, Archivio

MODICA. Furti a ripetizione, soprattutto nelle case che restano chiuse nel periodo invernale, ma anche in alcune di quelle abitate e danni alle aree attrezzate dove sono state sottratti impianti ed attrezzature. Accade a Marina di Modica e Maganuco dove i furti per oltre al danno economico patito dalle vittime, creano allarme e il conseguente clima di paura. La gente sa di non poter essere tranquilla fino a quando continua il susseguirsi di tali atti e fatti malavitosi.

L’Associazione Confronto ha inviato una lettera al Prefetto di Ragusa nella quale sottolinea che il fenomeno si registra principalmente nelle ore notturne, perché favorito dal buio esistente per la mancanza o il cattivo funzionamento della pubblica illuminazione. «Oltre a minacciare seriamente l’ordine pubblico – dice Enzo Cavallo, presidente di Confronto - nella frazione ed in tutto il comprensorio, ciò determina un clima di grande insicurezza».

La segnalazione è stata accompagnata dalla richiesta di interventi mirati all’intensificazione dei controlli da parte delle forza dell’ordine, «cui va dato atto del costante impegno, con continui ed imprevedibili pattugliamenti per restituire la necessaria serenità fra i cittadini e ciò non solo scongiurando qualsiasi l’ipotesi di chiusura della locale stazione dei Carabinieri, ma assicurandone il potenziamento nell’interesse di tutto il vasto e popoloso comprensorio turistico e rurale». Con la lettera viene anche formulata la richiesta di un incontro con una delegazione della zona per meglio rappresentare la situazione e per esaminare in termini propositivi la delicata questione.

«I cittadini sono stanchi di trovare aperte le loro case e le loro abitazioni. – dicono i residenti -. Il ripetersi di furti mette paura ed impone l’assunzione di efficaci azioni di contrasto. Il lavoro dei Carabiniere e delle altre forze dell’Ordine, per quanto encomiabile, và intensificato per scoraggiare i malavitosi . Ci si augura che anche attraverso la completa illuminazione delle strade si creano condizioni tali da favorire l’opera di chi deve vigilare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X