Assenteismo, chiesto giudizio per 106 dipendenti del Comune di Modica

E' il risultato di oltre un anno di indagini anche con l'aiuto di due telecamere "nascoste". Secondo l'accusa, gli indagati si assentavano dal lavoro senza permesso, e alcuni di loro timbravano per colleghi che non erano in servizio
Ragusa, Archivio

MODICA. La Procura della Repubblica di Modica ha chiesto il rinvio a giudizio di 106 dipendenti del Comune per truffa aggravata nell'ambito di un'inchiesta contro l'assenteismo nella pubblica
amministrazione. La richiesta è stata depositata dal procuratore capo Francesco Puleio al Gip a conclusione di oltre un anno di indagini svolte da polizia e guardia di finanza, che hanno utilizzato anche le riprese di due telecamere 'nascoste'.

Secondo l'accusa, gli indagati si assentavano dal lavoro senza permesso, e alcuni di loro timbravano, in entrata e in uscita, per colleghi che non erano realmente in servizio. Maggiori particolari sull'operazione saranno resi noti alle 11 nella Procura di Modica, durante un incontro con il procuratore capo Francesco Puleio, il questore di Ragusa, Giuseppe Gammino, e il comandante provinciale della guardia di finanza del capoluogo ibleo, colonnello Francesco
Fallica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook