Servizi sospesi, a piedi gli studenti di 4 contrade

Il consigliere Chiavola: "I residenti di queste contrade mandano a scuola i propri figli a Modica Alta e quindi il trasporto dei bus non è garantito dal Comune ragusano"
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Niente bus scolastico per gli studenti delle contrade Montemargi, Marchesa, Bussello e Cinquevie, tutte limitrofe alla frazione di San Giacomo. «La vicenda può apparire complessa - spiega il consigliere comunale di Ragusa Mario Chiavola - perché i residenti di queste contrade, pur ricadendo sul territorio comunale di Ragusa, mandano a scuola i propri figli a Modica Alta e quindi il servizio di trasporto dei pulmini è garantito dal Comune della città della Contea.

I residenti, però, pagano il corrispettivo al Comune di Ragusa che, nel caso in questione, non ha alcuna responsabilità. Sulla scorta di un protocollo stilato ormai parecchi anni fa, i due enti locali hanno deciso di scambiarsi, per così dire, i favori. Cioè gli studenti del comprensorio modicano che frequentano le scuole di Ragusa usufruiscono del servizio scuolabus del capoluogo.

Al contrario, gli studenti delle quattro contrade, pur ricadendo sul territorio di Ragusa, si servono del servizio dell'ente locale modicano. Il quale, con una lettera, ha comunicato che il servizio viene sospeso a tempo indeterminato». Per Chiavola si tratta di un «disservizio immotivato». DA.BO.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook