"Rubano cavi telefonici": arrestati due conviventi

Presi dai carabinieri un uomo di 32 anni e una casalinga romena di 20. Il furto in contrada Gianlupo
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Due conviventi, un 32enne e una casalinga romena di 20, sono stati arrestati ieri sera dai carabinieri di Monterosso Almo e Giarratana, in provincia di Ragusa, perchè ritenuti gli autori, insieme a due complici riusciti a fuggire, di un furto di 200 metri di cavo telefonico in rame della linea telefonica in contrada Gianlupo. Devono rispondere di furto aggravato, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio in concorso. L'uomo è stato rinchiuso in carcere; la donna è stata ammessa agli arresti domiciliari. Per lo stesso reato è stato denunciato un uomo di 34 anni, la cui auto e i cui documenti sono stati trovati sul luogo del furto.     

I carabinieri sono intervenuti in contrada Gianlupo dopo la segnalazione di un cittadino che aveva notato quattro persone rubare i cavi dalle linee telefoniche. I militari hanno sequestrato i cavi di rame già tagliati, cesoie e funi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X