“Sporcizia ed erbacce al cimitero”: protesta a Comiso

Il presidente del Movimento Liberi Liberi: “Fontanelle guaste e strade disstestate, serve un intervento di manutenzione”
Ragusa, Archivio

COMISO. “Le stradelle di numerosi settori sono invase da sporcizia ed erbacce secche, che in  bella mostra accolgono i visitatori.  La strada principale nella parte sottostante è dissestata e stretta e priva di parcheggi adeguati. Difficili sono gli attraversamenti per lasciare fiori ai congiunti posti nella zona nuova. Le fontanelle funzionano a singhiozzo, i pali della luce sono in alcuni viali privi di plafoniere”. Si presenta così a detta di Giovanni Angelieri, presidente del Movimento Liberi Liberi di Comiso, il cimitero casmeneo. Un’immagine desolante per i cari defunti e per coloro che specie in questi giorni si recano a trovarli. “E’ evidente – spiga in una nota- che nessun investimento è stato fatto per la sua strutturazione, per la sua manutenzione, per la sua messa in sicurezza, nonostante negli ultimi anni il cimitero di Comiso si sia notevolmente esteso. L’amministrazione comunale è doppiamente responsabile non solo per le mancate opere ma soprattutto per la manifesta insensibilità  - non trova giustificazione alcuna – nei confronti di un luogo verso cui va portato concreto rispetto vista la sua sacralità. I pochi dipendenti assegnati cercano come possono di mantenere un  livello minimo di  decoro che tuttavia risulta insufficiente. La situazione ad oggi si è  aggravata. Pertanto se non si interverrà radicalmente il cimitero di Comiso  diventerà  uno dei luoghi simbolo del degrado cui è stata ridotta la nostra città negli ultimi cinque anni”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook