Polemica sugli spazi esterni a Scicli, i ristoratori: piacciono ai turisti

E' botta e risposta fra alcuni cittadini e gli esercenti del centro storico in merito al decoro urbano e agli allestimenti dei locali di via Francesco Mormina Penna

SCICLI. È botta e risposta fra alcuni cittadini di Scicli e gli esercenti del centro storico in merito al decoro urbano di Via Francesco Mormina Penna. Nei giorni scorsi c’è stato un susseguirsi di polemiche e dibattiti sulla presenza degli allestimenti degli spazi esterni ai locali che insistono nella via più rinomata di Scicli, considerati di poco gusto dall’opinione pubblica che ha richiamato pertanto i ristoratori ed i titolari di pub.

A replicare oggi sono i ristoratori che in una nota a firma del loro portavoce, Enrico Russino, dichiarano di non starci ad essere presi per quelli che non hanno gusto o che stanno attentando al patrimonio urbanistico di Scicli. “Gli arredamenti che abbiamo scelto sono i più funzionali alle esigenze dei nostri locali ed alle aspettative di clienti che, sempre più esigenti, pretendono di trovare l’adeguato ristoro che una città turistica gli deve riservare. In assenza di una regolamentazione da parte del Comune di Scicli – spiega Russino - abbiamo seguito le indicazioni dei nostri tecnici ed esperti per rendere maggiormente funzionali i nostri locali spendendo cospicui investimenti per rendere le nostre attività più efficienti. Sia chiaro: anche noi abbiamo a cuore il mantenimento della bellezza della nostra città e, anzi, proprio per questo motivo sul punto ci sentiamo di rilanciare!".

"Vorremmo una città più pulita – prosegue il portavoce dei ristoratori- dove non si creino accumuli d’immondizia lungo le strade del centro storico o nella quale i proprietari di cani possano portare ovunque i loro animali a soddisfare i loro bisogni. Chiediamo una città più ordinata nella segnaletica stradale e nella quale gli spazi turistici vengano resi fruibili ai turisti durante tutta la giornata. Vorremmo l’ampliamento dell’area pedonale del centro storico perché, specie in estate, il flusso di turisti che arrivano in città è aumentato in maniera cospicua".

"Abbiamo scelto di effettuare a Scicli gli investimenti delle nostre attività perché abbiamo pensato che anche in questa città si è avviato uno sviluppo turistico che permetterà a noi ed alle nostre famiglie di recuperare i soldi spesi ma, fin tanto che la politica non ci dirà in che modo ed a quali regole dobbiamo ispirarci per arredare le vie pubbliche del paese, ciascuno di noi potrà attenersi solamente alle proprie idee ed alla possibilità delle proprie risorse per perseguire quelli che è un obiettivo legittimo: rendere migliori e più funzionali le nostre attività”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook