Fondi ex Insicem, boccata d’ossigeno per le piccole e medie imprese iblee

Previsti dal bando contributi in conto interessi per investimenti e consolidamento delle passività aziendali
Ragusa, Archivio

RAGUSA. Una boccata di ossigeno per le imprese della provincia duramente toccate dalla crisi economica che interessa tutto il mondo produttivo della Penisola. È stato pubblicato, infatti, dopo mesi di attesa, il bando per l’accesso al fondo di rotazione per la capitalizzazione o la ricapitalizzazione delle imprese e per l’assegnazione di contributi in conto interessi per gli investimenti e il consolidamento delle passività aziendali nel contesto del piano di utilizzo dei fondi ex Insicem.
Lo comunica la Cna provinciale. «Si tratta - affermano i vertici di Cna - di una occasione importante per le piccole e medi imprese dell’area iblea a maggior ragione in questa fase delicata di crisi in cui le opportunità come questa hanno la possibilità di rendere più sopportabile il momento difficile in attesa del rilancio e dell’attivazione di nuove fasi di crescita».
Potranno beneficiare degli interventi tutte le imprese operanti nei settori dell’agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi in genere con un massimo di trentacinque dipendenti o le società cooperative e loro consorzi con un fatturato annuo non superiore a venti milioni di euro. Le imprese richiedenti devono avere sede legale e sede operativa nel territorio della provincia, devono avere già operato da oltre due anni nell’area iblea, essere iscritte al registro delle imprese della Camera di commercio ed essere in regola con i relativi versamenti annuali. La domanda di finanziamento va presentata, utilizzando l’apposito modello, all’ufficio protocollo della Provincia regionale a partire dal 22 novembre e sino al 21 dicembre di quest’anno. Per ulteriori informazioni e per la compilazione delle istanze è possibile rivolgersi presso gli uffici territoriali della Cna presenti in provincia.
Tra un mese quindi si potranno presentare le domande. I fondi dovrebbero essere disponibili nei primi mesi dell’anno prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook