Sanatoria, tante domande: istituita una task force

Ragusa, Archivio

RAGUSA. Il prefetto Giovanna Cagliostro ha deciso la costituzione di una task force di tutte le componenti interessate, che sarà coordinata dalla Questura per analizzare il fenomeno delle sanatorie degli immigrati che ha visto la provincia in testa alla classifica regionale con 1.498 domande di cui 525 per lavoro subordinato e 973 sono per lavoro domestico. Nel 2009 erano state 1.700. Il termine per la presentazione delle dichiarazioni di emersione dei rapporti di lavoro irregolare subordinato dei cittadini extracomunitari privi di titolo di soggiorno è scaduto il 15 ottobre. In considerazione di tale dato – alquanto rilevante anche rispetto al quadro nazionale - ed in vista dell’attivazione delle conseguenti procedure, la Prefettura, a consuntivo di vari incontri operativi, ha tenuto ieri una riunione con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e degli Uffici istituzionalmente coinvolti nella procedura dello Sportello Unico per l’Immigrazione (Ufficio Provinciale del Lavoro, INPS, INAIL, Ispettorato del Lavoro ed Agenzia delle Entrate) volto ad un’analisi congiunta dei profili meritevoli di attenzione al fine di prevenire il rischio di potenziali distorsioni nel ricorso alle procedure di emersione.


S.M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X