Scicli, al via i lavori per salvare la costa

SCICLI. Redatto venerdì scorso il verbale di ripresa lavori per la realizzazione di 17 dighe foranee destinate a fermare l'erosione del tratto costiero fra Spinasanta ed Arizza. Il documento è stato firmato a conclusione del sopralluogo che si è tenuto fra il direttore dei lavori, il funzionario comunale Giovanni Santospagnuolo ed i titolari della ditta Pacos, aggiudicataria dell'esecuzione delle opere. L'inizio, a dire il vero, era segnato già prima, in piena estate, ma s'è dovuto ricorrere alla sospensione per un'ordinanza della Capitaneria di porto di Pozzallo che regola la vita in mare e sulla costa nei mesi estivi. In particolare era vietato che si facessero rumori dalle 8 alle 17. In ragione di ciò tutto è stato rimandato: i frangiflutto sono destinati a riqualificare il tratto costiero fra Spinasanta ed Arizza eroso, negli anni, dall'incostante moto ondoso del mare che ha danneggiato il tratto sabbioso della spiaggia fra Donnalucata e Cava D'Aliga. Per salvarlo - così come è stato fatto già fra Micenci e Pezza Filippa - verranno posizionati 17 pennelli trasversali alla linea di riva, che avranno singolarmente una lunghezza di circa 60 metri e che sono radicati per circa 10 metri sulla spiaggia emersa. Tali dighe avranno una spaziatura media pari a circa 160 metri ad eccezione dei pennelli di chiusura per i quali la lunghezza è stata opportunamente ridotta. Le dighe foranee, secondo il progetto, si alzeranno ad un'altezza di circa un metro dal fondo e saranno costituiti da una mantellata con scogli naturali.
Il ripascimento della spiaggia sarà effettuato utilizzando sia sabbie prelevate dalla spiaggia sopraflutto al molo foraneo del porto di Donnalucata che sabbie naturali provenienti da cave autorizzate. Complessivamente il progetto prevede lo sversamento sul litorale di circa 70.000 metri cubi di sabbia. L'opera è stata finanziata dal Ministero dell'Ambiente e del mare per un milione di euro. «E' stata una sospensione tecnica - spiega il capo settore lavori pubblici, Salvatore Calvo - ora si ricomincia ed entro l'estate prossimo l'opera dovrebbe essere realizzata».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook