Modicano in overdose, arrestati due giovani pusher

In manette due minorenni di 17 anni, un tunisino e un italiano. In ospedale il tossicodipendente
Ragusa, Archivio

COMISO. Avevano ceduto due dosi di eroina ad un tossicodipendente di Modica, coniugato, il quale a seguito dell’assunzione delle stesse è stato ricoverato per due volte consecutive prima presso l’ospedale Guzzardi di Vittoria e successivamente presso quello di Modica  in stato di “overdose”. A finire in manette due minorenni, entrambi di 17 anni, un tunisino ed un italiano, arrestati ieri dai carabinieri della stazione di Comiso dopo un prolungato servizio di osservazioni ed indagini nelle quali sono stati supportati dalla unità cinofile di Catania. A seguito di perquisizioni domiciliari e personali, i due giovani pusher sono stati trovati in possesso di un ulteriore grammo della stessa sostanza, della somma contante di 90 euro, ritenuta provento dell’attività illecita, nonché di oggetti personali appartenenti all’assuntore da questo dati in pegno per pagare la droga:  il tutto è stato sottoposto a sequestro. Al termine della formalità di rito, gli arrestati sono stati associati presso il centro di prima accoglienza di Catania, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria davanti la quale dovranno rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Saranno ora le analisi tossicologiche a stabilire da cosa erano composte le dosi micidiali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X