Pozzallo, nessuna offerta per l'appalto sui rifiuti

Ancora un giro a vuoto per la nuova gara per la raccolta dei rifiuti in città. Dopo la prima gara a livello provinciale andata deserta, anche quella di ieri aperta a livello regionale non ha avuto alcun partecipante

POZZALLO. Ancora un giro a vuoto per la nuova gara per la raccolta dei rifiuti in città. Dopo la prima gara a livello provinciale andata deserta, anche quella di ieri aperta a livello regionale non ha avuto alcun partecipante. Solo qualche lettera di scuse di vari concorrenti per non aver partecipato, altri non avrebbero neanche risposto. Pozzallo si ritrova ancora una volta a dover fare i conti con la ditta a contratto prorogato e poi rescisso, ovvero la «Geoambiente» che da tre giorni, per carenza di risorse economiche non è riuscita a fare il pieno di carburante ai propri automezzi. Un ammontare di soli mille e cinquecento euro circa, anticipato ieri mattina dall'amministrazione per far si che i mezzi possano lavorare per alcuni giorni garantendo la pulizia in una città da tre giorni in ginocchio per i rifiuti e il cattivo odore. «Anche il secondo tentativo è andato a vuoto - ha spiegato l'assessore all'Ecologia, Francesco Gugliotta -oggi faremo il punto della situazione e chiederemo un tavolo tecnico a Ragusa in Prefettura o a Palermo per superare il problema. Chiederemo al Commissario regionale di autorizzarci a modificare il canone fermo a tre anni fa. Devono autorizzarci a ritoccare il canone prima della gara unica. Pozzallo non può continuare così, con la ditta con indagini in corso e grosse difficoltà economiche».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X