Comiso, da Roma via libera all’aeroporto

Il ministero dell’Economia Polillo daà il via libera alla firma della convenzione per il servizio di assistenza al volo nell’aeroporto di Comiso
Ragusa, Archivio

COMISO. Il ministero dell’Economia dà il via libera per l’aeroporto di Comiso. Il sottosegretario Gianfranco Polillo ha telefonato al sindaco di Comiso ed ha comunicato il via libera del Dipartimento del tesoro alla firma della convenzione per il servizio di assistenza al volo nell’aeroporto di Comiso. Nel nuovo scalo del Magliocco lo Stato non garantirà i costi del servizio Enav ed unno fa la regione siciliana ha stanziato 4,5 milioni di euro per i servizi a terra della torre di controllo. Per l’utilizzo di questi fondi ed il pagamento del servizio doveva essere stipulata una convenzione tra Enav, regione, comune e società di gestione (Soaco). Finora l’Enav non ha firmato chiedendo una fidejussione che garantisse il periodo successivo ai primi due anni, o che l’autorizzasse a lasciare Comiso se, dopo due anni, non si sarebbero reperite le risorse necessarie per garantire il servizio. Il sindaco Alfano si recherà ora a Roma insieme al presidente di Soaco, Rosario Dibennardo, per un incontro all’Enav di Roma per definire i passaggi successivi e decidere la data della firma. La vicenda dell’aeroporto, pronto da due anni, ma mai entrato in funzione, a causa di mille intoppi burocratici, ha causato molte proteste (in aprile lo sciopero della fame del deputato regionale Pippo Digiacomo, poi, in luglio ed agosto, di Gianni Cirnigliaro (Mpa-Partito dei Siciliani) e la mobilitazione delle forze sociali, economiche e sindacali con gli “Stati generali”, coordinati dal segretario ella Cgil, Giovanni Avola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook