Violenza sessuale a Vittoria, arrestato un camionista

L’uomo avrebbe aveva abusato della sua ex fidanzata, una rumena di 22 anni impiegata in un bar del paese. Decisiva la segnalazione al 112 di un passante che ha raccontato di aver visto l’autotrasportatore che picchiava la ragazza in via Rattazzi
Ragusa, Cronaca

VITTORIA. Nella notte tra sabato e domenica, nel corso dell’ordinario servizio di controllo del territorio i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vittoria hanno tratto in arresto un uomo di 44 anni originario di Casalnuovo di Napoli (NA), celibe, autotrasportatore, con precedenti per reati contro il patrimonio.
Il camionista avrebbe aveva usato violenza sessuale nei confronti della sua ex fidanzata, una rumena di  22 anni residente a Vittoria, nubile, impiegata in un bar, sottraendole altresì il cellulare.
Intorno alle ore 22 alla Centrale Operativa 112 della locale Compagnia era giunta una telefonata da parte di un cittadino che segnalava un uomo intento a picchiare una giovane donna in via Rattazzi. I militari immediatamente intervenuti hanno trovato la donna che, piangendo, indicava la via verso la quale l’uomo era fuggito. Dopo un breve inseguimento, i militari sono riusciti a bloccare il camionista. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso del cellulare sottratto poco prima alla sua vittima.
Dalla ricostruzione dei fatti è stato appurato che l’arrestato aveva intrattenuto con lei una relazione di circa due anni, terminata lo scorso maggio, senza che lui avesse accettato questa decisione.
Negli ultimi due mesi lui aveva continuato a telefonarle in continuazione e a mandarle messaggi. Ieri lei aveva accettato di vederlo per chiarire definitivamente la situazione, ma la discussione si sarebbe man mano degenerata perché lui insisteva nel tornare insieme alla donna fino a quando nei pressi della propria abitazione, avrebbe iniziato a gridare cercando di spogliarla, toccandole il seno. La rumena era riuscita in un primo momento a divincolarsi fuggendo in strada, ma inseguita dal 44 enne è stata presa per i capelli e trascinata nuovamente all’interno dell’abitazione, subendo ulteriori minacce. Durante il tentativo di fuga l’arrestato si era altresì liberato di un coltello a serramanico di 14,5 cm.
A seguito dell’evento la ragazza è stata fatta accompagnare all’ospedale di Vittoria in forte stato di agitazione dove è stata visitata: per lei la prognosi di “contusione alla guancia sinistra”, mentre l’arrestato al termine delle formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Contrada Pendente a disposizione dell’A.G.  iblea davanti la quale dovrà rispondere del reato di violenza sessuale, furto aggravato e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook