Regionali, giornata decisiva per il Pd di Ragusa

Oggi si riunisce la direzione provinciale che dovrà chiudere la lista

RAGUSA. Un fine settimana intenso per il Pd di Ragusa perchè oggi si riunisce la direzione provinciale che dovrà chiudere la lista: giovedì c'è la direzione regionale. Mattone su mattone il Pd di Ragusa (e non solo la segreteria che è una parte) stanno cercando di costruire la casa, cioè la proposta da portare alla direzione provinciale. Che la casa si chiami Peppe Calabrese o Gianni Battaglia questo non è dato sapere. L'unica novità riguarda il segretario che se prima era per il «no» alla sua candidatura, adesso pare che questo no sia diventato «ni». E così Nino Barrera, Gianni Battaglia, Giorgio Massari, Peppe Calabrese e qualcun altro stanno cercando di costruire una proposta che sia forte per la riunione di oggi. «Stiamo lavorando - diceva ieri pomeriggio Barrera - e al massimo stamattina avremo una soluzione. Il candidato è Calabrese? Io non ho nulla in contrario, ma ci devono essere anche certe condizioni». E Giorgio Massari? «Ci siamo riuniti e ci siamo aggiornati perché la segreteria dovrà fare una proposta. Anche perché il tempo sta scadendo e dobbiamo iniziare a fare campagna elettorale seria portando avanti il progetto di Crocetta. Le altre cose non portano voti». Non rilascia alcun commento Gianni Battaglia, mentre il segretario Calabrese ieri per tutto il pomeriggio e fino a tarda sera non ha risposto al telefonino. Forse era impegnato in una pausa di riflessione oppure in incontri con i suoi "delfini". È chiaro che il Pd di Ragusa dovrà dare una candidatura forte per innescare un certo dibattito nella direzione provinciale. Perché con l'indicazione di Ragusa salgono a quattro gli uomini disponibili: gli uscenti Pippo Digiacomo e Roberto Ammatuna, Fabio Nicosia di Vittoria che è giunto alla fase due, cioè al secondo tipo di manifesti 6x3, ed appunto la proposta di Ragusa. Certo è che la fase due di Fabio Nicosia con un manifesto che ritrae il candidato che guarda la scritta Crocetta Presidente e senza simbolo del Pd vorrebbe indicare che potrebbe essere candidato con la lista del presidente e sarebbe un compagno di viaggio di Nello Dipasquale. Anche se però manca la ciliegina sulla torta: il listino per Dipasquale. E torniamo al punto di partenza osteggiato dal Pd ibleo. Insomma, lavoro duro per la direzione provinciale. Nel centrodestra oggi sarà la volta a Ragusa di Nello Musumeci che terrà la conferenza stampa alla sala Avis come ha fatto in tutta la Sicilia. Al tavolo ci saranno lui ed il suo simbolo: "Musumeci Presidente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X